Scienze Biologiche Federico II
Benvenuti nel forum di Scienze Biologiche Federico II
Scienze Biologiche Federico II

Forum della facoltà di Scienze Biologiche Federico II
 
IndiceCalendarioFAQCercaLista UtentiGruppiRegistratiAccedi

Condividi | 
 

 Laurea triennale

Andare in basso 
AutoreMessaggio
Admin
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 63
Data d'iscrizione : 17.12.09

MessaggioTitolo: Laurea triennale   Sab 2 Gen - 19:53

Requisiti d'ingresso

Le conoscenze richieste per il corso di laurea in Scienze Biologiche comprendono i principi basilari delle Scienze Matematiche, Fisiche e Naturali, ed in particolare:

1. conoscenze di base di biologia comprendenti l'organizzazione generale di una cellula Procariota ed Eucariota; la struttura e la funzione degli acidi nucleici; i concetti generali di autotrofismo ed eterotrofismo, aerobiosi ed anaerobiosi, fotosintesi; i concetti generali di classificazione di organismi animali e vegetali; i concetti generali di evoluzione delle specie.
2. conoscenze di base di matematica, comprendenti i fondamenti del calcolo algebrico ed aritmetico, della trigonometria, della geometria analitica, delle funzioni elementari e dei logaritmi;
3. conoscenze di base di fisica classica, con riferimento ai fondamenti della meccanica, dell'ottica e dell'elettromagnetismo
4. . conoscenze di base di chimica, con riferimento ai fondamenti della struttura e proprietà della materia e dei suoi stati di aggregazione, ed alle proprietà periodiche degli elementi.
5. conoscenze basilari ed utilizzo dei principali programmi informatici di larga diffusione.
6. conoscenze elementari della lingua inglese relativamente ai principi della traduzione e comprensione di testi scritti semplici.

Inoltre sono richieste le seguenti capacità:

* la capacità di interpretare il significato di un testo e di sintetizzarlo o di rielaborarlo in forma scritta ed orale;
* la capacità di risolvere un problema attraverso la corretta individuazione dei dati ed il loro utilizzo nella forma più efficace;
* la capacità di utilizzare le strutture logiche elementari (ad esempio, il significato di implicazione, equivalenza, negazione di una frase, ecc.) in un discorso scritto e orale;
* la capacità di valutare criticamente un dato o un'osservazione e di utilizzarli opportunamente nel loro contesto (es. saper cogliere una evidente incongruenza in una misura scientifica).

Il Percorso didattico

Il percorso didattico in 3 anni prevede un biennio comune e un terzo anno "caratterizzante", con la possibilità di scelta tra 3 indirizzi: Fisiopatologico, Bioecologico e Biosicurezza.

Il percorso didattico è organizzato per consentire l'acquisizione dei fondamenti teorici ed operativi riguardanti:

* conoscenze di base nelle discipline chimiche, fisiche, informatiche, matematiche e statistiche,
* la biologia dei microrganismi, delle piante e degli animali (uomo compreso), del loro sviluppo, della loro interazione con l'ambiente e della loro classificazione
* principali tematiche relative alla biologia cellulare e molecolare, alla biochimica, alla fisiologia, alla genetica;
* metodi sperimentali per le analisi biologiche, a livello molecolare e sistemico, con particolare riguardo alla fisiopatologia, alle analisi di matrici biologiche, merceologiche e ambientali (organismi e tessuti, secreti ed essudati, aria, acqua, suolo, alimenti, ecc), all'ambiente, nella peculiarità dell'interazione vivente-ambiente e per la sicurezza biologica.
* principali tematiche di moderna biologia applicata ai sistemi microbici, animali, vegetali ed al funzionamento delle comunità naturali.

Il percorso didattico prevede inoltre attività di laboratorio per non meno di 20 CFU tra le attività formative nei diversi settori disciplinari ed attività di tirocinio e stages, per svolgere la tesi di laurea, presso università italiane ed estere o presso laboratori pubblici o privati.

Il tempo riservato allo studio personale o ad altre attività formative di tipo individuale è pari al 66% dell'impegno orario complessivo per le attività di didattica frontale ed al 50% per attività formative ad elevato contenuto sperimentale e pratico.
Obiettivi formativi

La laurea in Scienze Biologiche si prefigge la preparazione di laureati che abbiano adeguata ed equilibrata conoscenza di base nei diversi settori della biologia e sufficienti elementi di matematica, statistica, informatica, fisica e chimica.
I laureati pertanto dovranno:

* possedere conoscenze di base sufficienti nelle discipline matematico-statistiche, chimiche, fisiche, informatiche in particolar modo per quelle parti di supporto alle conoscenze biologiche
* possedere una conoscenza adeguata nei vari settori della biologia moderna, dei problemi biologici e la capacità di comprendere le metodologie per l'indagine biologica sia in ambiti settoriali sia a livello multidisciplinare
* saper applicare il metodo scientifico nell'indagine biologica in generale e più peculiarmente nei campi della fisiologia, della patologia, dell'ecologia, dell'ambiente e della sicurezza biologica
* essere, con piena autonomia, in grado di ottenere ed analizzare dati sperimentali pertinenti alle problematiche scientifiche trattate
* essere in grado di lavorare, in modo integrato, in gruppi costituiti
* essere in grado di lavorare nei laboratori con la consapevolezza dei comportamenti relativi alla sicurezza
* essere in grado di aumentare i propri saperi aggiornandoli con gli opportuni strumenti conoscitivi

Profilo professionale

Il laureato in Scienze Biologiche dovrà possedere la capacità di svolgere compiti tecnico-operativi di alto livello ed attività professionali autonome e di supporto, nei limiti indicati dalla legge istitutiva dell'ordinamento della professione di biologo, che gli consentano di avere sbocchi occupazionali in diversi ambiti di applicazione, come attività produttive e tecnologiche di laboratorio (bio-sanitario, industriale, veterinario, alimentare, biotecnologico), enti pubblici e privati di ricerca e servizi; in tutti quei campi pubblici e privati dove si debbano classificare, anche con tecnologie molecolari, gestire ed utilizzare organismi viventi e loro costituenti nonchè gestire il rapporto fra sviluppo e qualità dell'ambiente, per la componente biotica; negli studi professionali multidisciplinari impegnati nei campi della valutazione di impatto ambientale, della elaborazione di progetti per la conservazione ed il ripristino di beni culturali, dell'ambiente e della biodiversità e per la sicurezza biologica (es. igiene e profilassi alimentare), nella formazione e divulgazione scientifica.
Esame di laurea

Per essere ammesso all'esame di laurea, lo studente deve avere acquisito 172 crediti, sostenendo e superando gli esami ed i colloqui come da regolamento. La laurea in Scienze Biologiche si consegue dopo aver superato una prova finale. Essa consiste nella discussione, davanti ad una commissione, di una relazione scritta, elaborata dallo studente sotto la guida di un relatore. La relazione deve riguardare :

* le attività svolte in un laboratorio di ricerca, ovvero
* le attività di tirocinio svolto in strutture pubbliche e private

Le tesi sono ufficialmente assegnate dalla Commissione tesi, costituita da docenti dei principali gruppi di discipline, in seguito a un libero accordo tra studente ed il docente che assumerà il ruolo di relatore. Sul questo sito è pubblicato, a cura della Commissione Tesi, un quadro delle tematiche di ricerca e delle principali metodologie utilizzate nei laboratori dell'Università e in laboratori esterni convenzionati che sono disponibili per lo svolgimento del lavoro di tesi.

Qualora lo studente non trovi un docente disponibile, è cura della commissione assegnare d'ufficio un relatore, sulla base di una equa distribuzione del carico di tesi di ciascun docente. Sarà cura della stessa commissione comunicare al relatore l'avvenuta assegnazione.

Lo studente potrà richiedere la tesi dopo aver superato tutti gli esami e/o colloqui previsti nei primi due anni o almeno 120 crediti. Pertanto, normalmente lo studente inizierà il proprio lavoro di tesi nell'ultimo semestre del proprio percorso di studio (II semestre del III anno).

Il periodo per l'elaborazione della tesi è congruo al numero di crediti ad essa assegnati dall'ordinamento didattico. Precisamente 8 crediti pari a 160 ore di attività, comprendenti l'elaborazione della tesi di laurea e la conoscenza di tecniche analitiche, proprie dell'argomento trattato nel lavoro di tesi.

La durata massima del periodo di tesi è fissata in 3 mesi.

E' istituita una commissione di assegnazione tesi che provvederà al ritiro moduli ed all'assegnazione ufficiale delle tesi.

Le domande per l'assegnazione tesi sono accettate nei seguenti periodi:

* entro il 24 aprile per decorrenza 1 maggio
* entro il 24 giugno per decorrenza 1 luglio
* entro il 24 settembre per decorrenza 1 ottobre
* entro il 24 novembre per decorrenza 1 dicembre
* entro il 24 gennaio per decorrenza 1 febbraio
* entro il 24 febbraio con decorrenza 1 marzo

La commissione è composta come indicato nella tabella successiva.

I moduli per la richiesta dell'assegnazione della tesi saranno disponibili sul sito ufficiale della facoltà.

Il modulo di assegnazione tesi, debitamente compilato, deve essere consegnato esclusivamente alla Prof.ssa Mollica.
Commissione Assegnazione Tesi
Componente Dipartimento delle Scienze Biologiche, sezione: Telefono
Prof. ssa M. Crispino Fisiologia e Igiene 081 2535078
Prof.ssa M.P. Mollica Fisiologia e Igiene 081 2535093
Prof. L. Gaudio Genetica, Biologia generale e Molecolare 081 2535186
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo http://scienzebiologiche.forumattivo.com
 
Laurea triennale
Torna in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» sedute di laurea luglio
» corso di laurea editoria e giornalismo
» ESAME DI LETTERATURA ITALIANA 2 (COTRONE)
» FILOLOGIA ITALIANA CON D. CANFORA (TRIENNALE)
» con scienze storiche si puo accedere al TFA?

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
Scienze Biologiche Federico II :: UNIVERSITA' :: Ordinamento N88 - Domande Generali-
Vai verso: